DME elettrica-bike.it

Freni meccanici o idraulici per e-bike: differenze ed utilizzi consigliati 

Tra freni meccanici e freni a disco idraulici delle e-bike, ci sono differenze sostanziali, e il loro utilizzo dipende dal tipo di bicicletta scelta. In linea di massima, la differenza più importante tra i due è nella maggiore potenza d’arresto dei freni idraulici che fanno leva sul freno con uno sforzo minore rispetto a quelli meccanici. Ci sono, però, tanti altri aspetti interessanti da valutare relativi alle due tipologie di freni.

In alcuni modelli di biciclette elettriche sono installati i freni a disco idraulici, compatibili generalmente con modelli sportivi (ad esempio Mountain bike e fat bike), mentre le City bike sono spesso dotate di freni meccanici, la cui manutenzione è di gran lunga più semplice rispetto a quella da effettuare sui freni a disco idraulici.

Freni idraulici a disco: più potenza, costi maggiori e manutenzione delicata

I freni idraulici funzionano mediante lo spostamento dell’olio dei freni, che viene trasportato senza generazione di attrito, tramite l’apposita leva che aziona la frenata. Quest’ultima, a parità di sforzo con i freni meccanici, è molto più potente, per questo motivo i freni idraulici sono l’ideale sui modelli di bicicletta elettrica più sportivi, dove spesso è necessario avere una frenata molto performante.

Oltre alla maggiore potenza i freni idraulici sono dotati di una certa precisione nella frenata e sono molto leggeri rispetto al cavo dei freni meccanici; inoltre, una volta cambiato l’olio e regolati, non occorre altra manutenzione fino al successivo cambio dell’olio. Infine, i freni idraulici a disco garantiscono una longevità dei componenti superiore ai sistemi tradizionali.

Il costo rispetto ai freni meccanici è superiore e sono utilizzati principalmente per i modelli sportivi o Fat bike, anche quelle usate in città, in grado di ottenere ottime performance sui percorsi più accidentati e impervi e su fondi bagnati, fangosi e sabbiosi.

Ad esempio, i freni idraulici sono istallati su un modello di questo tipo.

Freni meccanici: semplici da riparare, non si surriscaldano e costano di meno

Il funzionamento dei freni meccanici è semplice: una volta tirata la leva del freno, si aziona un cavo che avvia il movimento delle pastiglie che vanno a stringere il disco. Il vantaggio è che, come detto, sono meno costosi, ma non solo. I freni meccanici non sono soggetti a problemi di surriscaldamento, che invece è talvolta prerogativa dei freni idraulici. Quando succede, i freni idraulici perdono potenza.

Piuttosto semplici, poi, sono le riparazioni dei freni meccanici rispetto a quelli idraulici. Basta, infatti, dare la giusta sistemata a tensione del cavo, spazio tra le pastiglie, e infine sostituire eventuali parti danneggiate, come ad esempio le guaine. Invece, se un freno idraulico risulta danneggiato, può spargere olio, il che è ovviamente inquinante; inoltre, la riparazione è più problematica ed è quasi sempre necessario rivolgersi ad un esperto.

Vuoi vedere un esempio di e-bike con freni meccanici? Clicca qui.

In sostanza, le differenze ci sono: meno manutenzione, più economici e semplici da preparare i freni meccanici, più costosi ma anche più precisi e potenti quelli idraulici. Tutto dipende dalla tipologia di mezzo che si sceglie e dalle esigenze di utilizzo.

 

Categorie

Articoli recenti


Approfitta del Bonus Mobilità 2020 e risparmia 500€ sull'acquisto della tua ebike.
Richiedi il voucher sul portale del Ministero dell'Ambiente.
Per ottenere lo sconto di 500€ sarà sufficiente inserire il codice promozionale BONUSMOB2020 al tuo carrello.
Attenzione: per validare il Bonus è necessario inserire nelle note dell'ordine il tuo voucher.
SCOPRI DI PIÙ
+