DME elettrica-bike.it

La batteria

La batteria

La batteria

Un argomento di fondamentale importanza in merito alle biciclette elettriche è, chiaramente, la batteria.

Chi acquista una bici elettrica per la prima volta, si troverà sicuramente di fronte a dei parametri che non sempre sarà in grado di decifrare.

Volt, Ampere-ora, WATT ora, cosa indicano nello specifico questi parametri? Cerchiamo di fare un po’ di ordine, in maniera semplice.

 

Le batterie sono costituitie da tante singole celle collegate insieme. Ogni singola cella ha una tensione tipica più o meno costante, che dipende dalla sua chimica. Per il NiCd ed il NiMH, questa è di circa 1.2V, per il piombo acido è 2.0V, e per le celle al Litio è dell’ordine di 3.7V.

Le bici elettriche e gli scooter sono progettati per funzionare su 24, 36, o 48 volt, per cui un certo numero di celle devono essere collegate in serie per ottenere la tensione desiderata.

Un pacco batteria con tensione nominale di 36V può essere ottenuto da una serie di 10 celle al Litio, 18 al piombo-acido o 30 celle al NiMH.

Premesso questo, vediamo come interpretare il parametro 36V10Ah che solitamente si trova sulle batterie:

    • I VOLT (V)

Volt: è l’unita di misura internazionale per la tensione elettrica. L’abbreviazione è V. Per avere un’idea semplice dell’effetto che i VOLTS di una batteria hanno su una bici elettrica, dovete pensare ai volt come allo “scatto” di un atleta al colpo di pistola. Più alto è il numero di volts, più la bici risulterà scattante (centralina permettendo).

Meno sono i volts, più la bici risulterà fiacca. Una bici elettrica con una batteria da 36V affronterà strade in salita con più verve di una bici elettrica con batteria da 24V.

Ovviamente sostituire la batteria della propria bici elettrica con una con numero di VOLTS più alto non è la soluzione per “potenziare” la propria bici: i Volts devono sempre essere sempre in linea con il resto dei parametri della bici elettrica, in quanto, una batteria con un numero di Volts troppo alto potrebbe danneggiare irremediabilmente la centralina della bici o il motore.

Inoltre si potrebbe correre il rischio di subire uno shock elettrico o di rendere la bici illegale.

 

    • Gli AMPERE-ORA (Ah)

 

Ampere-ora (abbreviazione Ah): è l’unità di misura della carica elettrica ed indica la carica a disposizione. La durata di una batteria durante il lavoro (carico = richiesta di corrente) è direttamente collegata alla sua capacità misurata in ampère-ora (Ah).

Un pacco che è in grado di fornire 1 ampère per 1 ora ha una capacità di 1 Ah. Supponiamo che utilizzando la bicicletta, si consumi in media una corrente di 10 ampère e si abbia un pacco batteria da 10 Ah.

Ci si dovrebbe aspetterebbe in questo caso un’autonomia di 1 ora.

 

    • WATT ora

 

E’ l’unità di misura del rendimento. Corrisponde all’energia che un sistema con potenza di 1 Watt emette in un’ora. Quanto più elevata è la capacità in Wattora di un motore, tanto maggiore è l’autonomia.

Moltiplicare gli Amperora (Ah) per il voltaggio (V) per ottenere la capacità di carica.

Per esempio una batteria da 24V e 10Ah ha una capacità di carica di 24×10=240Wh, mentre una batteria da 36V ed 8Ah ha una capacità di carica di 36×8=288Wh.

Ovviamente migliore è la batteria, maggiore sarà il costo.

 

Quindi, quanti KM si riescono a fare con un “pieno” di batteria?

Ci auguriamo che questa tabella che vi abbiamo preparato possa fare un po’ di chiarezza:

Se avete dubbi, suggerimenti, consigli: scriveteci un commento!

 

Alla prossima!

Categorie

Articoli recenti

Articoli correlati