DME elettrica-bike.it

Sicurezza in bici elettrica: le norme di comportamento per gli e-biker

Pedalare spensieratamente su un’e-bike è senza dubbio un’esperienza piuttosto piacevole. Esattamente come per una bicicletta muscolare, però, ci sono delle regole da seguire, sancite dal Nuovo codice della strada con il d.l. 30 aprile 1992 n. 285.

Infatti, le norme di comportamento sono fondamentali per garantire la sicurezza generale della circolazione su strada e degli e-biker stessi. Per chi viola le regole, sono previste anche delle sanzioni. Ecco quali sono le principali regole da seguire e le sanzioni in cui si può incorrere trasgredendole.

Il titolo V sancisce le norme di comportamento anche per gli e-biker e nello specifico, l’articolo 182 regola la circolazione dei velocipedi.

Quando pedaliamo con un’e-bike, occorre ricordarsi sempre di:

  • procedere in un’unica fila in tutti i casi in cui la circolazione lo richiede, e mai affiancati per un numero superiore di due; in un’unica fila sempre anche fuori dai centri abitati a meno che non sia presente un minore di 10 anni e sia sulla destra dell’altro.
  • Reggere sempre il manubrio, almeno con una mano, braccia e gambe devono essere libere e così la visuale davanti a sé; l’e-biker come un qualsiasi ciclista deve avere piena libertà di visuale e di movimento.
  • È vietato trainare veicoli, trasportare animali, e farsi trainare da altri veicoli.
  • Il veicolo va condotto a mano quando “ le condizioni della circolazione, siano di intralcio o di pericolo per i pedoni. In tal caso sono assimilati ai pedoni e devono usare la comune diligenza e la comune prudenza.”
  • Non possono essere trasportate altre persone sul veicolo a meno che non siano inferiori agli 8 anni e su una bicicletta appositamente attrezzata (art 68,comma 5)
  • Per il trasporto di oggetti e di animali si rimanda all’art. 170.
  • Quando vi sono piste create appositamente per le biciclette e le e-bike, è obbligatorio transitarvi salvo il divieto per determinate categorie di veicoli.
  • Inoltre, l’art 9-bis sancisce che: “Il conducente di velocipede che circola  fuori  dai  centri abitati da mezz’ora dopo il tramonto del sole a  mezz’ora  prima  del suo sorgere e il conducente di velocipede che circola nelle  gallerie hanno l’obbligo  di   indossare  il   giubbotto   o   le   bretelle retroriflettenti ad alta visibilità, di  cui  al comma 4-ter dell’articolo 162. (1)

 

Le sanzioni per gli e-biker che violano le regole

Tra le principali sanzioni per gli e-biker che non seguono le regole qui riportate, sancite dal Nuovo codice della strada, vi sono le seguenti multe:

  • il versamento di una somma da euro 25 a euro 99 (2) per tutte le violazioni delle norme sopra elencate.
  • da euro 24 a euro 97 per chi viola le regole dell’art 9-bis.

Oltre alle multe, il vero deterrente per gli e-biker resta sempre la sicurezza, poiché, quando parliamo di sicurezza stradale, le regole sono sempre concepite per prevenire il più possibile infortuni ed incidenti, che non fanno piacere proprio a nessuno.

Categorie

Articoli recenti

Articoli correlati

Si avvisa la gentile clientela che la Dme Bike resterà chiusa per ferie dall'8 al 23 agosto. Gli ordini effettuati entro il 4 Agosto (con eccezione di quelli pagati con finanziamento) saranno evasi il 5 Agosto con consegna prevista nelle 48 ore successive. Gli ordini effettuati e pagati dal 5 agosto saranno evasi a partire dal 24 Agosto. Tutte le richieste di assistenza tecnica saranno prese in carico dal 24 agosto.
Buone Vacanze dallo staff DME!